Ho commesso un errore. Anzi due. Errori che un giornalista non dovrebbe fare e che mi obbligano ad una riflessione approfondita sul mio operato. Chiedo scusa nuovamente e non per sperare in una qualche forma di clemenza ma perché è questo che va fatto quando si sbaglia.
E mi scuso soprattutto con i miei lettori e il mio pubblico, per le inesattezze e le imprecisioni contenute nel mio post fallace.
Ho rettificato e sono pronto ad assumermi tutte le responsabilità nonché le conseguenze delle mie azioni, qualunque esse siano.

Per il momento non ho altro da aggiungere a riguardo.

All’interno di questo articolo trovate dettagli e informazioni su quanto successo: Ustica, Mattarella, Gracis: il comunicato de L’Indipendente